Angelo Cortese

Angelo Cortese è nato a Bra (CN) il 23 settembre 1926.
Inizia la sua carriera arbitrale nella stagione sportiva 1945/46 come aspirante arbitro, sostenendo l”esame di idoneità il 18 novembre 1945 presso la Sezione di Cuneo.
Esordisce il 25 novembre 1945, nel Campionato CSI con la gara TRIBAUDINO-AURORA. Il suo esordio in 1° Divisione (massima categoria regionale) avviene il 24 ottobre 1948, nell”incontro CARMAGNOLA-LANCIA.

Arbitra fino alla stagione sportiva 1958/59 al CASP (semiprofessionisti) e dopo essere diventato AFQ, dalla stagione sportiva 1958/59 alla stagione 1963/64 è un assistente arbitrale a disposizione del CAI (interregionale).
Nella stagione sportiva 1964/65 diventa commissario speciale a disposizione del CRA. Nel 1968/69, assume incarichi sportivi come aiutante delegato alla Lega Giovanile per poi passare, nelle stagioni dal 1970 al 1972, come giudice sostituito del Comitato Provinciale.

Il 30 ottobre 1973 viene nominato ARBITRO BENEMERITO. Dalla stagione sportiva 1979/80 alla 1981/82 è C.S. a disposizione della CAD (dilettanti).
Il 6 novembre viene premiato dalla CAR Marche come Commissario Speciale della CAD maggiormente distintosi con il premio “ALDO NICOLINI”.

Dalla stagione sportiva 1982/83 alla stagione sportiva 1985/86 è C.S. a disposizione della CAI.
Vanta, tra le numerose partecipazioni in campo Nazionale, una gara da A.E. come assistente in Divisione Nazionale Serie A tra TORINO-ATALANTA del 9 maggio 1948.

E’ sempre stato alla ricerca di giovani arbitri da valorizzare e spronare per dare il meglio di sè.
Per questo motivo, a lui è intitolato il premio sezionale per il miglior giovane della stagione sportiva.