Negli anni ’80, l’Associazione Italiana Arbitri stava vivendo momenti di importanti trasformazioni, soprattutto a livello periferico.

Il lavoro degli organi tecnici regionali non poteva essere agevolato se non da un migliore e più diretto contatto tra gli arbitri e l’istituzione regina della nostra associazione: la sezione.

Per questo, la nascita di nuove realtà sezionali si inseriva in un progetto di più ampio respiro mirante a rendere più capillare ed uniforme la presenza dell’Associazione sul territorio.

Non è un caso che risalga proprio a quel periodo la decisione di demandare poteri realmente più forti ai Presidenti di Sezione, i quali avrebbero, di li a poco, assunto la veste di organi tecnici periferici, eletti direttamente dai soci.

La Sezione di Nichelino 1

Antonio Pairetto colse appieno queste indicazioni e richiese, all’allora Presidente del Comitato Regionale Arbitri Gabriele Montalenti e al Presidente del Comitato Arbitri Regionale Gualtiero Pane, che venisse fondata una nuova sezione che potesse raccogliere i numerosi colleghi residenti nella zona sud di Torino.

Già dal 1985 venne cercata una sede nella prima cintura di Torino. La prima scelta ricadde su Moncalieri, conosciuta in Italia per la sua storia, ma per scelte politiche non ci fu un accordo per la disposizione di locali sezionali ed allora si scelse di andare a Nichelino che all’epoca era una piccola cittadina che accolse appieno la volontà di formare una nuova associazione sul suo territorio.

L’allora Presidente AIA Giulio Campanati avallò la nascita della Sezione di Nichelino che avvenne il 1 gennaio 1986 ma che ufficialmente nacque il 1 luglio 1986.

 

Il 1 luglio del 1986 venne fondata la Sezione di Nichelino

 

Confluirono nella nuova realtà nichelinese più di sessanta associati che trovarono, in un appartamento della centrale Via Torino, la loro prima sede sezionale e, nella sala Consiliare del comune cittadino, la prima aula dove effettuare le riunioni tecniche.

Ci furono alcune fasi iniziali di difficoltà visto che la Sezione era piccola e gli impegni erano molti ma la voglia di crescere e l’euforia ha permesso di superare i primi problemi operativi.

Due anni dopo la fondazione, si ritenne opportuno cercare una soluzione logistica più idonea in relazione anche al crescente numero di associati nichelinesi, arrivato ad oltre cento, e per questo la sede venne spostata in Via XXV Aprile in un complesso più adatto ed ospitale.

In questi primi anni, oltre al Presidente nominato Antonio Pairetto, si iniziano a delineare i personaggi che faranno la storia della Sezione.

Infatti il primo Consiglio Sezionale degli associati nichelinesi vede inserite nel gruppo le figure di Massimo Banfo, Umberto Basile, Olinto Besio, Enrico Borio, Pierluigi Pairetto, Raffaele Palasciano, Francesco Pannace, Pier Mario Rosso, Paolo Scalenghe e Fabio Torsello che faranno la storia della Sezione.

La Sezione di Nichelino

I collaboratori che si sono succeduti durante i primi periodi sono stati tantissimi e, per evitare spiacevoli dimenticanze, non possiamo citarli tutti come meriterebbero.

La sezione cresce piano piano, sia a livello di numeri che a livello di prestigio (in questi anni emergono le figure di Pierluigi Pairetto, Paolo Calcagno, Enrico Borio, Umberto Basile), che portavano in giro per l’Italia e per il mondo il nome della Nichelino.

In tutto questo nel 2008 viene nuovamente cambiata la sede sezionale che viene spostata in Via San Matteo 13, al centro della città di Nichelino e quindi facilmente raggiungibile dai giovani ragazzi che si avvicinano al mondo arbitrale.

Da un piccolo gruppo di ragazzi è nata la Sezione di Nichelino, oggi intitolata al suo fondatore Antonio Pairetto, e questi ragazzi hanno formato ragazzi  più giovani. Tra questi sono emersi grandi figure che a tutt’oggi rappresentano al meglio i valori trasmessi da Antonio sin dai primi passi della Sezione: FIlippo Pisicoli, Massimo Buonocore, Vincenzo Smaldone, Egidio De Luise, Antonio D’Agostino, Claudio Lanza, Penno Davide solo per citare alcuni degli associati nazionali del recente passato.

Fino ad arrivare ai giorni nostri dove la sezione di Nichelino viene rappresentata a livello nazionale in campo ed in tribuna

Componenti ed Osservatori Nazionali nazionali
CALCAGNO PAOLO - CAN/C
CAPELLO LUCA - CAI
IACOBONE GIOVANNI - CAN/D
LANZA CLAUDIO - CAN/D
SALA GIANLUCA - CAN/C

Ad oggi la Sezione è la seconda sezione del Comitato Piemonte Valle d’Aosta con più di 200 associati e come diceva sempre il caro Antonio…

“…Siamo ancora una Piccola Sezione ma ancora con grandi obbiettivi da raggiungere.”

 

La Sezione di Nichelino 3
Assistente CAN B
Assistente CAN B
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com