I nostri ragazzi in prima linea

In questo momento l’Italia, come il resto del mondo, sta vivendo una situazione difficile.
Inimmaginabile.
Situazioni mai vissute e lette solo nei libri di scuola.

Temporaneamente, si perdono le normali abitudini come andare a passeggiare, andare al cinema o andare su un terreno di gioco a respirare il profumo dell’erba appena tagliata.
Momentaneamente, si perde la possibilità di avere il contatto fisico con le persone, che per noi italiani è fondamentale.
Provvisoriamente, si perde la fiducia nel prossimo perchè potrebbe essere portatore del virus.

Ma in queste difficoltà, abbiamo ancora delle certezze.

Certezze che nascono dal fatto che ci sarà sempre un medico pronto a dare tutto se stesso pur di far stare meglio il proprio paziente.
Certezze che nascono dal fatto che ci sarà sempre un infermiere pronto ad essere a disposizione per risolvere la situazione.
Certezze che nascono dal fatto che il volontario salterà subito sull’ambulanza per soccorrere una persona che sta male.
Certezze che nascono dal fatto che tutti noi, nella nostra vita quotidiana e nel nostro piccolo, ci doniamo agli altri solo perchè è la cosa giusta da fare.

Questo piccolo, piccolissimo articolo, vuole mettere in risalto la grandezza delle persone che stanno affrontando in prima linea questa difficile situazione.

Persone che, anche nella nostra piccola realtà sezionale, sono in trincea per affrontare e sconfiggere questo male che ci sta attanagliando.

Per questo ringraziamo l’infermiere che si barda di tutto punto fino a non riconoscerlo…
Per questo ringraziamo l’addetto alla logistica che permette che il materiale sanitario arrivi in ospedale…
Per questo ringraziamo il tecnico di laboratorio che controlla i campioni dei pazienti…
Per questo ringraziamo gli addetti della Croce Rossa che portano supporto alle persone bisognose…
Per questo ringraziamo le persone che anche solo telefonicamente stanno supportando le persone in difficoltà…

Per questo ringraziamo…. tutti… tutti quanti che stanno operando per noi i quali abbiamo solo un piccolo obbligo: stare a casa.

Grazie. Grazie di tutto

Bozza automatica 3
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com